Contatti:

c/o Confesercenti
Piazza Bernini, 7
t. 0544 292721

coordinatore Giacomo Costantini

Con il patrocinio di:

patrocinio

I Leoni di Cannes a Ravenna

Inserito da Giacomo Costantini

Leoni di Cannes a Ravenna 23°edDa 23 anni Federpubblicità organizza a Ravenna una serata dedicata al Festival dell’Advertising più importante al mondo: “Cannes Lions”.

A breve partirà la 60° edizione di questo festival che nel frattempo ha swicchato a festival della creatività: International Festival of Creativity.

A prova di questo le categorie della comunicazione in gara sono costantemente in crescita e limitativo sarebbe allora parlare ancora di sola pubblicità.

Anche noi non volevamo essere da meno ;-) e siamo riusciti ad avere come ospiti ben due dei giurati italiani che hanno rappresentato l’Italia al Festival per le rispettive categorie: Filomena Rosato per la categoria PR e Isabella Bernardi per la categoria Film pubblicitari.

Filomena e Isabella per la categoria Film hanno introdotto il pubblico alla visione dei filmati, che in molti casi rappresentavano solo una parte della strategia comunicativa messa in campo dalla marca e dall’agenzia. Strategia che coinvolge diversi canali dalla televisione al web, dai social all’outdoor.

Ottima annata per l’Italia che torna a giocare un ruolo da protagonista a livello internazionale per la creatività, meritando diversi premi. Tra questi è italiano l’oro nella categoria speciale degli Young Lions, nella quale coppie di giovani creativi di diversi nazioni si sono sfidati ideando, nell’arco di 48 ore, uno spot di 60 secondi per promuovere la campagna sociale di Movember (per la prevenzione del tumore alla prostata) adottata dal Festival 2012 dei Leoni di Cannes. Il video vincitore è stato prodotto da Lorenzo Picchiotti e Livio Basoli,  rispettivamente art e copy in M&C Saatchi.

L’Italia è stata ben ripagata anche nella categoria PR dove Filomena Rosato ha portato come esempio un Leone vinto dall’agenzia Leo Burnett di Milano per la campagna “The beaty of a second” per Montblanc, mostrando il video che riassume la strategia con la quale si è riusciti ad ottenere un coinvolgimento di migliaia di persone, che tramite un concorso per cortometraggi della durata di 1 secondo hanno di fatto collaborato al successo della campagna.  Strategia che ha coinvolto stampa, televisione, social network e web.

Grande sorpresa infine per il Grand Prix della categoria Film che quest’anno viene assegnato non ad un grande brand  o big spender,  ma ad una catena di fast food: Chipotle, che si è convertita ad una produzione biologica. Vince questa campagna dal titolo Back to the start, perché dietro non c’è solo un filmato fine a se stesso, ma c’è un ripensamento della marca, che  rinnova il proprio processo produttivo e lancia un messaggio che va oltre l’obbiettivo di crescere il proprio business: “Coltiviamo un mondo migliore”.

Il nostro personalissimo “Gran Prix” (assegnato al filmato più applaudito in serata) invece è andato alla campagna “Grandma” della quale non vi dico altro per non togliervi il gusto della visione.

 

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

/>

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>